ThetaHealing® Soulmate: sanare le relazioni

L’aspetto relazionale è certamente una parte fondamentale della vita di ognuno di noi. Secondo la mia esperienza la stragrande maggioranza, se non la totalità, delle persone con le quali lavoro si rivolge a me per sanare la sfera dei rapporti e delle relazioni; siano esse tra persone, con sé stessi, con il denaro, con la vita stessa. Siamo esseri costantemente in relazione, innanzitutto con noi stessi, rapporto fondamentale che va a dipingere e costituire il modus con il quale scegliamo di rapportarci agli altri e alle circostanze delle nostra esistenza, in continuo riferimento alle leggi universali attraverso le quali “attraiamo” ciò che viviamo. Stabilita la nostra completa respons-abilità nel manifestare la realtà che ci circonda, come una proiezione che va dall’interno di noi verso l’esterno, possiamo scegliere di comprendere , integrare, sanare e rilasciare le componenti dissonanti del nostro sistema di convinzioni al fine di trasformare la nostra vita in un’esperienza appagante, conducendola da protagonisti.

Anime gemelle, compagne e la fiamma gemella

Quando si parla di relazioni, l’argomento anima gemella è sempre inevitabile. Moltissime sono le teorie a riguardo e moltissimo è stato scritto. Generalmente le anime vengono classificate come compagne – quando il loro ruolo è quello di soccorrerci, supportarci – anime gemelle – anime con le quali si sono condivise molte incarnazioni (non necessariamente luminose) e con le quali si è sviluppato un gemellaggio – e la fiamma gemella – solo una per ognuno di noi, molto difficile da incontrare e molto impegnativa da gestire perché è il nostro specchio esatto.  Personalmente mi trovo in linea con l’idea che ognuno di noi possa incontrare numerose anime con le quali, nel corso delle incarnazioni, ci si è “gemellati”, così come è possibile anche in questa incarnazione formare nuovi gemellaggi. Come sappiamo, ogni anima che incontriamo e che lascia un segno nella nostra vita, ha un suo ruolo nel nostro “film” personale; ogni personaggio ha qualcosa da dirci, da insegnarci, da imparare.

La compatibilità animica

Spesso si ha la sensazione di avere già incontrato una determinata persona, sopratutto in un rapporto molto intenso. Quel sentore è quasi sempre il segnale di un riconoscimento animico, molto coinvolgente, ma che non sempre è il preludio ad un rapporto equilibrato. Questo perché le anime gemelle possono essere più o meno compatibili, addirittura completamente incompatibili, e il re-incontro, deciso dalle anime prima dell’incarnazione, non ha necessariamente come scopo quello di una relazione duratura e sana. L’aspetto di compatibilità è fondamentale per la riuscita di un rapporto tra anime gemelle (meno tra anime compagne, con le quali il rapporto è generalmente di intensità minore) ed è continuamente in evoluzione. Questo significa che si può lavorare al fine di “compatibilizzare” il rapporto tra anime. Attraverso il  ThetaHealing® questo è possibile con il lavoro sulle convinzioni, su patti, giuramenti e voti sugellati con quella determinata anima nel corso delle vite e il rilascio di memorie karmiche che possono “riattivare” meccanismi e dinamiche di incompatibilità.

Attrarre l’anima gemella

Come ho già scritto all’inizio dell’articolo, credo – e ne sono testimone con la mia esistenza – che ognuno di noi abbia numerose anime gemelle con le quali ritrovarsi, non necessariamente per un rapporto di coppia; addirittura un’anima gemella può essere un animale, un figlio, un genitore. Formare una coppia con un’anima gemella è un’esperienza meravigliosa, il riconoscimento animico è talmente forte da far passare in secondo piano differenze e ostacoli. Ma non per sempre. Ad un certo punto la nostra “tridimensionalità” entrerà in scena e la compatibilità o l’incompatibilità animica sarà svelata pienamente. Per questo consiglio sempre di manifestare un’anima gemella più compatibile possibile, perché di per sè il gemellaggio non presuppone un rapporto armonico. Con il  ThetaHealing® è possibile un profondo lavoro sul proprio sistema di convinzioni al fine di rendere possibile e consapevole l’entrata nella nostra vita di un’anima gemella per un rapporto di coppia, lavorare sulla manifestazione della stessa e sanare le cause che possono aver creato rapporti poco funzionali o disarmonici e consapevolizzare quale ruolo un’anima gemella può avere nella nostra vita. Ho riscontrato che spesso, quando un’anima gemella non si manifesta, il suo posto è già occupato energeticamente da qualcos’altro o da qualcun’altro. E’ fondamentale, quindi, equilibrare le nostre energie per poter “fare spazio” alla manifestazione di un/a compagno/a animico/a.

E come dico sempre, più si è precisi nella richiesta, meglio è… perché quel che si chiede, arriva!

Per approfondire sul  ThetaHealing®, clicca qui.

Puoi essere interessato anche a questi articoli