Pensiero positivo e sessualità

Il sesso è certamente un argomento su cui c’è sempre molto da dire, ma molto poco di sensato viene effettivamente detto; argomento apparentemente sdoganato (complice una sempre più palese oggettivazione sessuale) rimane invece incompreso o frainteso nei suoi lati meno “istintivi” e diretti continuando a nascondere in moltissimi di noi numerosi (e non di rado, comuni) sistemi di convinzioni depotenzianti e limitanti.

Ma andiamo per ordine.

Cos’è una convinzione o un sistema di convinzioni? 

Una convinzione è una “verità” personale. Un assunto, spesso non conscio, su noi stessi o sugli altri, su gruppi di persone, eventi e argomenti. E’ ciò che pensi di essere, anche se in modo non consapevole. Chiaramente al nostro subconscio non interessa un giudizio di utilità sulle “verità” che ha preso come tali: siano esse utili o limitanti è irrilevante. Ciò che è rilevante è che ci crediamo, che le prendiamo per vere.

Un sistema di convinzioni è un grappolo di “verità” personali, una struttura quasi sempre del tutto inconscia che modella e caratterizza il nostro modo di interpretare e vivere la realtà. Tutti noi abbiamo un sistema di convinzioni che regola la nostra vita o, sarebbe più corretto dire, noi siamo un sistema di convinzioni e viviamo secondo questo sistema. Non esiste un pensiero, una parola o un’azione che possa prescindere da questo tessuto interiore di credenze e lo esprimiamo in ogni nostra manifestazione. Il problema è che non scegliamo consapevolmente le convinzioni secondo cui vivere, poiché la maggior parte di queste sono inconsce e derivano dall’educazione ricevuta, quindi da credenze di altri: genitori, educatori, religione, collettività etc. In soldoni, moltissime delle nostre convinzioni non sono neppure realmente “nostre” e, con tutta probabilità, sceglieremmo di liberarcene all’istante se ne fossimo consapevoli!

Che cosa c’entra questo con il sesso? 

C’entra! C’entra eccome dal momento in cui anche il modo in cui viviamo la nostra sessualità è condizionato dalle nostre credenze a riguardo! Siamo tutti più o meno consapevoli del contesto sociale, religioso e culturale in cui viviamo e sarebbe davvero ingenuo pensare di essere rimasti immuni di fronte ad alcuni sistemi di convinzioni appartenenti alla nostra famiglia o al posto in cui siamo nati. Pensiamo a quante volte ci è stato detto che “certe cose non si fanno” o che “è peccato”!

(A meno che non siate figli di hippie e viviate in una comune anni ’70 sono piuttosto certo che possiate ritrovarvi in quanto scrivo 🙂 )

Prendiamo ad esempio le numerose credenze riguardo al ruolo della donna nel sesso: fino ad un paio di secoli fa il pudore era un requisito indispensabile alla femminilità e l’idea che la donna avesse il diritto di provare piacere sessuale era assolutamente fuori discussione. Lo stesso approccio medico agli organi genitali femminili era distratto e fondamentalmente focalizzato al solo scopo riproduttivo. (Per un approfondimento vi rimando a questo ottimo articolo). E’ vero, di acqua sotto i ponti ne è passata e molti reggiseni sono stati bruciati dalle femministe, ma crediamo davvero di essere rimasti indenni a certi sistemi di convinzioni? Quanti uomini e quante donne credono ancora che una donna che ha una vita sessuale attiva e piacevole sia una poco di buono e che questo sia requisito tipico e “naturale” del maschio?

Non mi stupisce, quindi, aver riscontrato in moltissime donne che ho avuto in seduta numerosissime convinzioni che limitavano la buona riuscita della loro vita sessuale inibendo la capacità di raggiungere l’orgasmo o di conoscere il proprio corpo con l’autoerotismo.

Pensiamo, quindi, a quanto sia limitante avere registrati nel nostro subconscio (che, vi ricordo, esegue in maniera meccanica ciò che ha assunto per “vero” a prescindere che sia utile o meno alla nostra evoluzione) condizionamenti che non ci permettono di vivere la nostra sessualità a pieno; saremo pur liberi di credere ciò che vogliamo, santo cielo! (e di godere completamente del meraviglioso dono che è la nostra sessualità).

Perché dovrei modificare le mie convinzioni sul sesso?

Ottima domanda. Effettivamente non devi. Puoi, se vuoi.

  • Se vuoi vivere la tua sessualità in maniera serena ed appagante ed attirare a te partner che ti aiutino in questo.
  • Se ti rendi conto di avere dei blocchi, di volere ma di non riuscire a fare niente di diverso da ciò che fai.
  • Se ti accorgi che il sesso ti crea reazioni emotive spiacevoli.
  • Se ti rendi conto che le energie sessuali sono fondamentali e che reprimerle significa soffocare una parte sostanziale di te stesso.

…allora si, dovresti.

Andiamo a vedere quali sono le convinzioni limitanti che ho riscontrato più spesso nelle persone con le quali ho lavorato (e in me stesso). Leggetele ponendo l’attenzione sulla reazione emotiva che vi creano: sentite fastidio, rabbia, indifferenza, schifo? Bene, usate ciò che provate come bussola per capire se quella convinzione vi appartiene o meno e se vi è realmente utile oppure no. Vi ricordo che ciò che più ci infastidisce è con tutta probabilità specchio di qualche parte irrisolta di noi.

Cominciamo:

Convinzioni sul sesso in generale: 

  • Il sesso è sporco
  • Il sesso è demoniaco
  • Il sesso è pericoloso
  • Il sesso è sgradito a Dio
  • Il sesso senza procreazione è sporco
  • Quando faccio sesso mi sento in colpa (questo è molto comune in chi somatizza nei genitali)
  • Il sesso è una vergogna
  • Gli organi genitali sono sporchi
  • La masturbazione è peccato / sporca / pericolosa

Convinzioni sulle donne

  • Le donne sono impure
  • Le donne che fanno sesso sono delle poco di buono (potete facilmente sostituire “poco di buono” con aggettivi meno gradevoli ma di sicuro impatto.)
  • Le donne che godono nel sesso sono delle poco di buono
  • Una donna che ha più amanti è una poco di buono
  • Una buona madre è una donna che fa poco sesso
  • La donna deve soddisfare i bisogni dell’uomo / deve far godere l’uomo senza soddisfare i propri
  • E’ difficile far godere una donna (oppure se siete donne: per me è difficile godere nel sesso)
  • Se non faccio godere il mio uomo vengo tradita

Convinzioni sugli uomini: 

  • Gli uomini sono dei porci
  • Gli uomini possono avere tutte le donne che vogliono
  • Gli uomini non sanno fare godere le donne
  • Gli uomini vogliono solo fare sesso
  • Gli uomini che vogliono fare molto sesso non sanno / non vogliono amare
  • Gli uomini sono violenti nel sesso
  • Gli uomini che hanno tante donne sono inaffidabili / dei maiali
  • Gli uomini sono dei traditori
  • Gli uomini usano le donne per il sesso
  • Più donne ho e più valgo come uomo (ne consegue: meno ne ho meno valgo come uomo)

Convinzioni sugli orientamenti sessuali: 

  • Gli omosessuali fanno schifo
  • Gli omosessuali maschi non sono uomini
  • Gli omosessuali sono malati
  • Gli omosessuali sono contrari al piano di Dio
  • Le lesbiche sono delle poco di buono
  • Le lesbiche sono oggetto di piacere degli uomini
  • Gli omosessuali (uomini e donne) sono pervertiti / non si amano
  • Gli omosessuali (uomni e donne) vanno curati

E queste sono solo alcune convinzioni che ho incontrato con maggiore frequenza nel mio lavoro come counselor e operatore energetico. Potete immaginare quanto possa essere importante per una donna che non raggiunge l’orgasmo scoprire di credere a livello inconscio che se godesse sarebbe una donna di facili costumi. Capite quanto è importante valutare le manifestazioni esterne al fine di indagarne la causa in noi stessi?

Bene, adesso che ho trovato la convinzione che mi limita.. che me ne faccio? 

Semplice, te ne liberi!
Come, mi dirai. Ci sono numerosissime tecniche che ci permettono di individuare e rilasciare blocchi e convinzioni limitanti; puoi rivolgerti ad uno psicoterapeuta oppure provare tecniche “alternative” come il rebirthing, il pensiero positivo di Louise Hay, la meditazione o l’agopuntura. Personalmente ho trovato enorme giovamento lavorando sul respiro (dai un’occhiata qui) e utilizzando il  ThetaHealing® sia come operatore che come utente. Di questa tecnica energetica, che permette un rapidissimo lavoro di rilascio e rimpiazzo di convinzioni negative con altre positive,  ho parlato ampiamente in un precedente articolo che puoi trovare qui.

Auguro a tutt* voi un buon lavoro e una piacevole ed appagante vita sessuale piena di piacere, rispetto ed amore (in primis per noi stessi!).

SCOPRI COME MODIFICARE LE TUE CONVINZIONI LIMITANTI SUL SESSO E MIGLIORARE LA TUA VITA SESSUALE. 

Puoi essere interessato anche a questi articoli