Perché non riusciamo a dire di no?

Le persone che non sanno dire di no spesso non sanno quello che vogliono o che non vogliono. Molto spesso costoro pensano che “no” sia una parolaccia e che gli altri li prenderanno in antipatia se la pronunceranno. Essere chiari di dire di no in modo chiaro e fermo è indice di rispetto per se stessi; farlo significa che siete in grado di prendervi cura dei vostri bisogni. Al contrario, non riuscire a farlo spesso significa che non sapete né cosa volete né cosa non volete. Non è un caso che chi dice sempre di sì finisca con l’essere arrabbiato, confuso, si senta usato senza sapere bene come sia arrivato ad essere così. Né è una coincidenza che gli individui che non dicono mai di no si accompagnino con chi raramente dice loro di sì. Questi opposti si attraggono davvero e insieme possono dar luogo ad un’unione disfunzionale. Non saper dire di no significa che non vi fidate di voi stessi, che non vi ritenete di avere diritti e bisogni; significa che vi preoccupate non tanto di voi, ma di ciò che gli altri vogliono e dei loro bisogni.

Chi non sa dire di no cerca di entrare nella testa di un’altra persona, cerca di immaginare come prendersene cura e, per farlo, deve indovinare che cosa la motiva. In modo passivo, cerca di costringerla a occuparsi di lui. Tutto ciò sembra una manipolazione e lo è: non dicendo mai di no alle richieste e alle necessità del prossimo vi aspettate che gli altri non dicano mai di no alle vostre. Inoltre vi aspettate che vi leggano nel pensiero e conoscano i vostri desideri e bisogni anche quando non li conoscete voi. Entrare nella testa di qualcuno significa non trascorrere del tempo nella propria, non prendersi cura di sé, non sapere ciò che vi serve e che desiderate.

Non uscite dalla vostra testa, dunque. Sappiate dire di no quando ritenete di non voler fare ciò che vi sentite chiedere. Dite di sì solo quando siete sicuri di fare un dono disinteressato, senza condizioni. Ciò significa che volete davvero fare ciò che vi viene chiesto o che ci si aspetta da voi e che non vi aspettate niente in cambio.

Questo vi pare ego-istico? Bene, lo è.

Vi sembra un comportamento ego-centrico? Solamente se non volete mai fare niente per gli altri, ma vi aspettate che vi accontentino sempre.

Le persone che non sanno dire di no sono solitamente individui molto gentili che cercano di essere buoni. Costoro confondono la gentilezza con la bontà. Vogliono davvero aiutare gli altri e non capiscono perché questo loro atteggiamento produca così tanta rabbia e risentimento. Ancora una volta la risposta è da ricondurre ad un’educazione sbagliata. Le persone che non sanno dire di no di solito non godono del rispetto degli altri: i loro modi gentili vengono dati per scontati, vengono trattati come vittime oppure come persone non molto importanti. La gente rispetta chi dice di “no”  e un “si” da questa persona viene apprezzato di più e considerato sincero. Pertanto, esercitatevi a dire di no. Il mondo non cadrà a pezzi se lo fate. Esprimete chiaramente ciò che sentite e questo renderà la vita molto più facile a voi e agli altri. Vi sorprenderà come gli altri rispettino un “No!” chiaro ed esplicito, e questa sincerità e attenzione verso di voi vi farà sentire meglio. Ne uscirete tutti vincenti!

Puoi essere interessato anche a questi articoli