Meritare la prosperità

“Ora mi merito il meglio e lo accetto”

Se non accettiamo l’idea che meritiamo di prosperare, persino quando ci cadrà in grembo l’abbondanza, in qualche modo la rifiuteremo. Qualsiasi cosa su cui ci concentriamo si moltiplica, quindi non meditate sui vostri conti scoperti, perdite o debiti, perché ne creereste in numero maggiore.

C’è un offerta inesauribile nell’universo, cominciate ad esserne consapevoli. Dedicate del tempo a contare le stelle in una notte serena, o i granelli contenuti in una manciata di sabbia, le foglie su un ramo di un albero, le gocce di pioggia sul vetro di una finestra, i semi di pomodoro. Ogni seme è in grado di produrre una pianta con un gran numero di pomodori. Siate grati per ciò che già possedete e vedrete che aumenterà. Mi piace benedire con amore tutto ciò che ora esiste nella mia vita, la casa, il calore, l’acqua, la luce, il telefono, il mobilio, l’impianto idraulico, gli elettrodomestici, il vestiario, i mezzi di trasporto, i posti di lavoro, il denaro che possiedo, gli amici, la mia capacità di vedere e sentire e gustare e toccare e camminare e godere di questo incredibile pianeta.

 La nostra convinzione che riguarda la scarsità e la restrizione è l’unico nostro limite. 

Qual è l’idea che vi limita? Volete avere denaro solo per aiutare gli altri? Se la risposta è positiva, state affermando che non vi attribuite sufficiente valore.

Assicuratevi di non rifiutare la ricchezza. Se un amico vi invita a pranzo o a cena, accettate con gioia e piacere, invece di pensare che approfittate della generosità altrui. Quando ricevete un regalo, ringraziate e, se non potete usarlo, offritelo a qualcun altro. Mantenete il fluire del bene attraverso di voi: sorridete e siate grati. In questo modo, fate sapere all’Universo che siete pronti a ricevere ciò che vi giova.

Fate posto per il nuovo: ripulite il frigorifero, sbarazzatevi degli avanzi di cibo, vuotate gli armadi liberatevi di tutto ciò che non avete indossate nei scorsi sei mesi, vendete gli abiti smessi, scambiateli con qualcun altro, dateli via o bruciateli. I mobili ingombranti rappresentano una mente piena. Mentre li riordinate, dite a voi stessi: “Sto pulendo gli armadi della mia mente”. L’Universo ama i gesti simbolici.

La prima volta che ho sentito questo concetto: “L’abbondanza dell’Universo è a disposizione di tutti” ho pensato fosse ridicolo.
“Guarda tutta la gente povera”, mi sono detta, “guarda la mia miseria che pare senza speranza”. Sentire: “La tua indigenza è solo una convinzione registrata nella tua coscienza”, mi faceva solo arrabbiare. Mi sono occorsi molti anni per realizzare e accettare di essere la sola persona responsabile della mia mancanza di prosperità. Erano convinzioni del tipo: “Sono indegna e non sono meritevole”, “il denaro è difficile da ottenere” e “non ho talento e capacità”, che mi trattenevano legata ad un sistema mentale di “negazione della ricchezza”.

E’ FACILE OTTENERE DENARO!

Come reagite a questa asserzione? Ci credete? Vi arrabbiate? Siete indifferenti? Se avete una qualsiasi di queste reazioni, BENE! Significa che ho toccato una corda nel vostro intimo, la corda di maggiore resistenza. E’ questa l’area su cui lavorare, è tempo di aprirvi al potenziale che possedete, di ricevere il flusso di denaro e di ricchezza disponibili nell’Universo. 

E’ essenziale che smettiate di pensare al denaro e a irritarvi per i conti da pagare. Molta gente li considera una punizione, quindi da evitare se possibile. Un conto è un riconoscimento della vostra solvibilità, il creditore presume che voi siate ricchi a sufficienza e vi offre in anticipo un servizio o un prodotto. Benedico con amore  conti che entrano in casa e do un bacetto ad ogni assegno che firmo. Se pagate con risentimento il denaro ha difficoltà a tornare da voi, se al contrario, agite con amore  e gioia,permettete il libero scorrere dell’abbondanza. […] L’Universo è prodigo e generoso ed è nostro diritto di nascita possedere ciò di cui abbiamo bisogno, a meno che non scegliamo di credere il contrario. […]

Non ostacolate la vostra prosperità con il risentimento e la gelosia suscitati dalla ricchezza altrui; non criticate il modo in cui altri scelgono di spendere il denaro che possiedono, non sono affari vostri. Ognuno è soggetto alla legge della propria coscienza, prendetevi cura esclusivamente dei vostri pensieri e benedite la buona fortuna degli altri, consapevoli che c’è una grande abbondanza a disposizione di tutti.

Tratto da “Puoi guarire la tua vita” di Louise Hay – Ed. Armenia

SCOPRI UNA TECNICA PER RIPROGRAMMARE IL TUO SUBCONSCIO E ATTIRARE ABBONDANZA

Come puoi guarire la Tua Vita - Il Manuale

Voto medio su 4 recensioni: Buono

Puoi essere interessato anche a questi articoli